31 luglio 2019 – “Accogliamo con viva soddisfazione la approvazione da parte del Consiglio Regionale della Sardegna del disegno di legge che sblocca i fondi per il Mater Olbia.

La decisione è il punto di arrivo di un percorso che ha visto la fattiva collaborazione fra le istituzioni regionali e i partners dell’iniziativa (Qatar Foundation e Gemelli IRCCS); ed è insieme il punto di partenza di un progetto che porta assistenza di qualità e ricerca scientifica a diretto beneficio del territorio della Sardegna”.

Così dichiara il dottor Giovanni Raimondi, Amministratore Delegato Mater Olbia S.p.A., in merito alla approvazione del finanziamento per l’attività dell’ospedale. 

“Mater Olbia – prosegue Raimondi - è parte integrante dell’offerta sanitaria regionale a cui intende collaborare in modo attivo e propositivo conquistando coi fatti la fiducia dei cittadini e delle istituzioni, avendo come principio ispiratore la centralità del paziente nella sua globalità.

Già le prime settimane di attività (iniziata il 1 luglio) segnalano ottimi risultati in termini di ricoveri e attività chirurgica, mentre le prestazioni ambulatoriali erogate nei primi mesi sono state più di 13.000.

Dal punto di vista occupazionale l’organico annovera ad oggi oltre 150 dipendenti (per oltre l’80% professionalità sarde), numero che salirà a oltre 500 con l’andata a pieno regime dell’attività nei prossimi trimestri. Il tutto supportato da importanti investimenti in equipment per consentire prestazioni di alta complessità.

Orgogliosi della fiducia che le istituzioni hanno riservato al progetto Mater Olbia – conclude l’AD Raimondi - e confortati dai primi evidenti segnali di apprezzamento da parte dei cittadini, assicuriamo il nostro impegno per dare un contributo al bene superiore di una buona sanità per tutti”.